Domenica 15 dicembre si vota per rinnovare gli incarichi dei Consorzi di Bonifica, enti operativi per la salvaguardia dell’ambiente e dal rischio idrogeologico. Tematiche che stanno a cuore non solo agli agricoltori ma anche a cittadini ed Enti pubblici per la difesa delle abitazioni, degli esercizi commerciali, dei capannoni artigianali e industriali dagli allagamenti che possono essere provocati da precipitazioni intense e da esondazioni di fiumi e canali. Il ruolo dei Consorzi di bonifica è ancora più importante se pensiamo agli eventi climatici violenti e disastrosi che sempre più frequentemente si manifestano per i cambiamenti climatici in atto.

Coldiretti Verona si presenta al voto con la lista unitaria «Coldiretti – Cia Agricoltori Italiani – Confagricoltura» che comprende persone impegnate a garantire, grazie all’esperienza, una gestione attenta e competente dei Consorzi di Bonifica.

«Da sempre noi agricoltori siamo particolarmente interessati al buon funzionamento dei Consorzi – evidenzia Daniele Salvagno, presidente di Coldiretti Verona – in quanto la sicurezza idraulica è fondamentale per poter svolgere la nostra attività e altrettanto importante è la gestione delle acque destinate all’irrigazione. Ma l’interesse è dell’intera collettività e pertanto è fondamentale che tutti gli aventi diritto si rechino a votare perché la buona amministrazione degli enti e del territorio è un impegno di tutti».

Si vota domenica 15 dicembre dalle 8 alle 20. Possono votare i proprietari degli immobili iscritti nel catasto consortile, nell’ambito della fascia di rappresentanza più elevata a cui appartengono, in base al proprio carico contributivo complessivo.

Ci sono tre tipi di schede: prima fascia colore bianco, seconda fascia di colore verde e terza fascia di colore giallo. L’elettore può esprimere fino a tre preferenze nella lista prescelta. Per votare è necessario presentarsi al proprio seggio con un documento d’identità valido.

«Non si può ignorare l’esistenza dei cambiamenti climatici, con l’eccezionalità degli eventi atmosferici che è ormai diventata la norma. Per questo dobbiamo correre ai ripari preservando il nostro territorio, facendo le scelte giuste. Occorre affidarsi a chi il territorio lo conosce e lo vive ogni giorno, a chi sa, perché l’ha visto sulla propria pelle, cosa significa non poter contare su un sistema idrogeologico efficiente», conclude Salvagno.

Per il Consorzio di Bonifica Veronese i candidati promossi da Coldiretti Verona sono: per la prima fascia Claudio Valente, Francesco Occhi e Massimo Vincenzi; per la seconda fascia Giovanni Adami, Matteo Birolli, Francesco Dolci, Luca Melotti, Alex Vantini, Giorgio Girardi; per la terza fascia Andrea Bedoni, Riccardo Luca Bonfante, Simone Lucchini, Raffaele Pettene, Roberto Serpelloni, e Renzo Bonizzato. Per il Consorzio di Bonifica Alta Pianura Veneta i candidati promossi da Coldiretti Verona sono: per la prima fascia Paolo Menapace; per la seconda fascia Pierangelo Casanova, Valentino Gambaretto, e Marco Tessari; per la terza fascia Stefano Berton, Moreno Cavazza, Mirco Faccio e Alessandro Lunardi.

Prossimi Eventi